[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 02 Novembre 2012

USA: Petizione per consentire i farmaci cannabinoidi dinanzi alla corte federale

Il 16 ottobre i sostenitori dell’uso legale della cannabis per scopi medici hanno chiesto ad una corte d'appello federale di fare ciò che il Congresso ed il presidenti degli Stati Uniti hanno ostacolato per decenni e contribuire a migliorare il livello di regolamentazione rigardo la cannabis. L’associazione Americans for Safe Access ha detto che non c'era alcuna ragione per la US Drug Enforcement Administration (DEA) per controllare la cannabis così strettamente come è stato fatto per l'eroina.

L’avvocato di Americans for Safe Access, Joseph Elford, ha detto che la DEA ha ignorato le recenti prove sui benefici della cannabis medica quando, nel 2011, l'agenzia ha rifiutato di agevolarne la regolamentazione. La legge federale richiede che la DEA prenda in considerazione tali elementi, ha detto. Il governo federale divide i farmaci in cinque categorie, o tabelle. La tabella I richiede il più rigido controllo ed include droghe come marijuana ed eroina. La cocaina è una droga catalogata nella tabella II, ed i farmaci che richiedono prescrizione medica sono catalogati ancora più in basso nel sistema. I farmaci sono classificati in base al potenziale abuso, valore medico e rischio di dipendenza. Il gruppo di Elford vuole che la corte d'appello forzi la DEA a tenere un'udienza sulla classificazione della marijuana che il gruppo ritiene dovrebbe essere nella Tabella III o inferiore.

Reuters of 16 October 2012

Scienza/Umana: I cannabinoidi risultano leggermente più biodisponibili se assunti in concomitanza ad un pasto

L’assunzione di THC e CBD in concomitanza ad un pasto provoca concentrazioni ematiche massime e biodisponibilità superiori rispetto all'assunzione a digiuno, ma questa differenza è di lieve entità. Questo è il risultato di uno studio clinico condotto dalla società GW Pharmaceuticals con dodici soggetti che hanno ricevuto una singola dose di Sativex (4 spruzzi = 10,8 mg di THC + 10 mg CBD) una volta durante il digiuno e, quattro giorni dopo, insieme ad un pasto .

La biodisponibilità sistemica e le concentrazioni ematiche massime sono state superiori per il THC, il metabolita del THC 11-OH-THC (11-idrossi-delta-9-tetraidrocannabinolo) e CBD (cannabidiolo) in condizione di alimentazione. C'era una elevata variabilità delle concentrazioni tra i diversi soggetti, soprattutto per il THC. Le concentrazioni plasmatiche massime di THC a digiuno variavano tra 0,97 e 9,34 ng/ml (nanogrammi per millilitro) e dopo l'assunzione assieme al pasto tra 2,81 e 14,91 ng/ml. Sette soggetti presentavano concentrazioni più elevate di THC dopo l'assunzione di Sativex con un pasto, mentre 5 soggetti hanno mostrato concentrazioni più elevate di THC dopo l'assunzione dei cannabinoidi a digiuno. Il cibo pareva anche ritardare il tempo di picco della concentrazione in tutti i partecipanti di circa 2-2,5 ore e ritardare il momento di massimo effetto.

Stott CG, White L, Wright S, Wilbraham D, Guy GW. A phase I study to assess the effect of food on the single dose bioavailability of the THC/CBD oromucosal spray. EUR J Clin Pharmacol. 2012 Oct 4. [in stampa]

Notizie in breve

Scienza/Umana: In studio osservazionale 4 pazienti su 10 con SM trovano sollievo da Sativex
In uno studio osservazionale condotto in Germania con 300 pazienti, il trattamento di un mese con il Sativex contenente THC e CBD ha ridotto del 20% o più la spasticità della sclerosi multipla sia moderata che grave in 4 dei 10 pazienti che precedentemente non respondevano alle terapie convenzionali. Dopo tre mesi il miglioramento osservato è stato del 30 per cento o più. Questi risultati sono stati presentati il’11 ottobre ad un congresso a Lione, in Francia.
Press release by GW Pharmaceuticals of 12 October 2012

Scienza/Umana: Il CBD inibisce gli effetti del THC sulla psiche e la cognizione
In uno studio randomizzato con 48 soggetti sani, nei partecipanti (n = 22) che hanno ricevuto 600 mg di CBD per via orale 210 minuti prima dell'infusione di 1,5 mg di THC, la paranoia era più bassa, mentre la capacità di memorizzazione e di apprendimento è stato migliore rispetto ai partecipanti (n = 26), che hanno ricevuto un placebo prima del THC.
The Biomedical Research Centre, Institute of Psychiatry, King's College London, UK.
Englund A, et al. J Psychopharmacol. 2012 Oct 5. [in stampa]

Olanda: La recente legge sui coffee shop che vendono cannabis potrebbe essere modificata
Dopo le elezioni parlamentari del 12 settembre 2012, la legge sui coffee shop e cannabis potrebbe essere modificata. I politici stanno lavorando su una proposta di compromesso per risolvere le divisioni sulla introduzione dei wietpas, la tessera per i coffee shop. È improbabile che la tessera sarà introdotta a livello nazionale nel gennaio 2013. Il compromesso eliminerebbe l'obbligo per i proprietari dei coffee shop di registrare gli utenti e permetterebbe alle persone di acquistare droghe leggere in tutto il paese. Tuttavia agli stranieri sarebbe vietato l'ingresso. I laburisti e il VVD sono attualmente in trattative per formare un nuovo governo.
DutchNews.nl of 18 October 2012

Francia: Il ministro dell’istruzione chiede una discussione sulla legalizzazione della cannabis
Il ministro dell'istruzione, Vincent Peillon, ha detto nel corso di un'intervista radiofonica di essere favorevole alla legalizzazione della cannabis. Peillon ha detto che vorrebbe vedere una discussione sulla possibile legalizzazione della marijuana. Ha detto che i risultati dell'utilizzo di "mezzi repressivi" per combattere il traffico di droga "suggeriscono che essi non sono efficaci." Il partito di opposizione conservatore ha reagito con isteria ed ha chiesto un chiarimento da parte del presidente Francois Hollande. In seguito a ciò Il primo ministro Jean-Marc Ayrault ha detto il 15 ottobre che la Francia non ha alcuna intenzione di legalizzare la cannabis.
UPI of 15 October 2012

USA: La città di Oakland fa causa al governo federale per fermare le azione sui dispensari di cannabis
La città di Oakland ha intentato una causa alla corte federale per evitare che il Dipartimento di Giustizia confischi i locali del più grande dispensario di cannabis medica nel paese. Il procuratore della città Barbara Parker ha detto il 10 ottobre in una dichiarazione, quando venne presentata la causa: "Questa causa è per proteggere i diritti dei legittimi pazienti".
New York Times of 11 October 2012.

Scienza/Animale: Gli Inibitori della sintesi degli endocannabinoidi potrebbero essere promettenti contro l'obesità
Un inibitore della sintesi del endocannabinoide 2-AG, che si chiama O-7460, ha ridotto i livelli di 2-AG ed il peso corporeo nei topi.
Endocannabinoid Research Group, C.N.R., Pozzuoli, Italy.
Bisogno T, et al. Br J Pharmacol. 2012 Oct 16. [in stampa]

Scienza/Animale: L'azione sinergica di THC e morfina nella riduzione del dolore
Una ricerca con ratti indica che alternare trattamenti con oppioidi (morfina) e cannabinoidi (THC) potrebbe produrre un effetto analgesico più durevole e potente di ciascuna sostanza somministrata da sola.
Department of Psychology, Washington State University Vancouver, USA.
Wilson-Poe AR, et al. Pharmacol Biochem Behav. 2012 Oct 10. [in press]

Scienza/Umana: Osservanza della terapia di pazienti sieropositivi consumatori di cannabis
In uno studio con 180 soggetti HIV-positivi che hanno ricevuto la terapia antiretrovirale, quelli con dipendenza da cannabis avevano minore osservanza alla terapia e maggiori effetti collaterali rispetto a quelli con moderato o assente uso di cannabis.
National Center for PTSD, VA Palo Alto Health Care System, California, USA.
Bonn-Miller MO, et al. J Behav Med. 2012 Oct 7. [in stampa]

Scienza/Animale: Il THC non aumenta gli effetti di rinforzo dell’eroina nelle scimmie
In un esperimento con scimmie rhesus l’auto-somministrazione di eroina non era aumentata se l'eroina era stata combinata con THC. Gli autori hanno concluso che questi risultati "indicano che il THC non migliora in modo significativo gli effetti positivi di rinforzo dell’eroina, supportando inoltre l’ipotesi che la combinazione di agonisti dei recettori cannabinoidi e oppioidi (ad esempio per il trattamento del dolore) non aumenti, anzi potrebbe diminuire, il potenziale abuso delle singole sostanze.”
Departments of Pharmacology and Psychiatry, The University of Texas, San Antonio, USA.
Li JX, et al. Behav Pharmacol. 2012 Oct 5. [in stampa]

Scienza/Umana: L'uso di cannabis non aumenta il rischio di suicidio
In uno studio con 976 studenti, il forte consumo di cannabis non è risultato associato ad un aumentato rischio di tentativi di suicidio a distanza di due anni, ma con un più alto rischio di depressione. I partecipanti sono stati contattati nel 2000/2001 e nel 2002/2003.
Dipartimento di Epidemiologia e Community Health, Dalhousie University, Halifax, Canada.
Department of Community Health and Epidemiology, Dalhousie University, Halifax, Canada.
Rasic D, et al. Drug Alcohol Depend. 2012 Oct 4. [in stampa]

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Eventi online 2020

Tutte le informazioni sugli eventi online dell'IACM, compresi i video gratuiti dei webinar con sottotitoli in italiano, si possono trovare qui.

Conferenza IACM 2021

La 12a conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà online dal 14 al 16 ottobre 2021. La registrazione è gratuita.

Members only

Regular members can sign up for the new member area of the IACM to access exclusive content.

You need to become a regular member of the IACM to access the new member area.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.