[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 10 Febbraio 2003

Paesi Bassi: presto le licenze per la coltivazione di cannabis terapeutica

Un cambio della legge olandese sulle sostanze controllate (Opium Act) entrerà in vigore dal 17 marzo 2003. Tale modifica comprende la regolamentazione per le richieste riguardanti la coltivazione di cannabis a scopi medicinali e linee guida per la coltivazione della cannabis.

Le domande di esenzione dall’Opium Act riguardanti la cannabis saranno trattate dall’Ufficio della Cannabis Terapeutica (BMC) del Ministero della Salute. Tutta la cannabis coltivata dai facenti richiesta dovrà essere venduta al BMC. In conformità ai regolamenti per le licenze dell’Opium Act, il mandato del BMC è duplice: “Da un lato, il BMC deve ricercare o organizzare la ricerca per verificare se la cannabis o i suoi derivati possono essere usati come medicine; dall’altro, il BMC deve rifornire le farmacie nel corso del 2003 di cannabis terapeutica, in modo che i pazienti possano ottenerla su prescrizione medica.”

Le linee guida per la coltivazione di cannabis sono state derivate dalle regole generali della Buona Pratica Agricola del Gruppo di Lavoro sui Prodotti Erboristici Medicinali dell’Agenzia EURopea di Valutazione dei Prodotti Medicinali (EMEA). Questi descrivono i requisiti richiesti per la coltivazione, la raccolta e il procedimento di trasformazione primario, assicurando che la cannabis venga prodotta in condizioni che garantiscano che le proprietà terapeutiche del prodotto finale siano costanti e riproducibili.

Un formulario di richiesta per un’esenzione dall’Opium Act riguardante la cannabis può essere ottenuto dal Ministero della Salute, Benessere e Sport, Ufficio della Cannabis Terapeutica, L’Aja.

(Fonte: Willem Scholten, Ministero olandese della Salute, Benessere e Sport, Ufficio della Cannabis Terapeutica della Direzione degli Affari Farmaceutici e della Tecnologia Medica)

Notizie in breve

USA: Leggi per l’uso medico
Leggi atte a legalizzare l’uso della cannabis a scopi terapeutici sono state approvate in Connecticut, Nuovo Messico, Vermont e Wyoming. In molti altri stati ci si attende che vengano approvate quest’anno, tra cui il Maryland, il Missouri, New York e il Wisconsin. Nel Maryland il governatore repubblicano Robert Ehrlich si è pubblicamente espresso nei giorni scorsi indicando che firmerà una legge per la marijuana medica. (Fonti: Associated Press del 22 gennaio 2003, Arbutus Times del 29 gennaio 2003 e NORML del 30 gennaio 2003)

USA: Ed Rosenthal riconosciuto colpevole
Il 31 gennaio 2003 una giuria federale ha riconosciuto colpevole di coltivazione di marijuana e di cospirazione l’autore di libri sulla marijuana Ed Rosenthal. In base alle leggi sull’obbligatorietà della sentenza, Rosenthal rischia un minimo di cinque anni di prigione. Rosenthal ha ammesso di coltivare le piante per distribuirle in base alla legge sulla cannabis terapeutica della California. I suoi legali hanno affermato che presenteranno immediatamente la richiesta per un nuovo processo. (Fonte: New York Times del 31 gennaio 2003)

Scienza: studio sulla distonia
Uno studio condotto dalla dott. Kirsten Mueller-Vahl,.che indaga l’efficacia del THC in pazienti con distonia generalizzata, è stato programmato per aprile alla Scuola di Medicina di Hannover. Saranno inclusi 24 pazienti in questo studio parallelo a doppio cieco. (Fonte: comunicazione personale di Kirsten Mueller-Vahl).

Scienza: Storia delle leggi sulla cannabis
Un ricercatore dell’Università di Edimburgo ha condotto un’analisi su come la cannabis è venuta ad essere soggetta alla legislazione internazionale sui narcotici. Egli scrive: “Benché la cannabis (canapa indiana) non era all’ordine del giorno della Seconda Conferenza sull’Oppio [1925], una denuncia da parte della delegazione egiziana che essa fosse pericolosa quanto l’oppio e che dovesse quindi essere soggetta agli stessi controlli internazionali, fu appoggiata da numerosi altri paesi. Non fu prodotta alcuna prova scientifica e i delegati alla conferenza non erano stati istruiti sulla cannabis. Le sole obiezioni provennero dalla Gran Bretagna e da altre potenze coloniali. Queste non confutavano la denuncia che la cannabis fosse paragonabile all’oppio, ma volevano comunque evitare di impegnarsi ad eliminarne l’uso nei propri territori in Asia e in Africa.” (Fonte: Kendell R. Addiction 2003 Feb; 98 (2): 143-51)

Italia: Un nuovo libro.
E' appena uscito "Erba medica. Usi terapeutici della Cannabis" a cura dell'Associazione Cannabis Terapeutica (medicalcannabis.it), pubblicato da Stampa Alternativa (www.stampalternativa.it). (ISBN 88-7226-733-1; 208 pages, 10.00 EURo). Oltre a una storia della cannabis come medicina (dall'antichità al giorno d'oggi) e un vasto, ben documentato panorama sugli usi terapeutici di cannabis e cannabinoidi già accettati, attualmente in corso di valutazione o ancora controversi, il libro dà un quadro aggiornato della complessa situazione legale della cannabis in Italia, inclusa la procedura per importare legalmente dall'estero i medicinali a base di cannabis già disponibili. (Fonte: ACT)

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Eventi online 2020

Tutte le informazioni sugli eventi online dell'IACM, compresi i video gratuiti dei webinar con sottotitoli in italiano, si possono trovare qui.

Conferenza IACM 2021

La 12a conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà online dal 14 al 16 ottobre 2021. La registrazione è gratuita.

Members only

Regular members can sign up for the new member area of the IACM to access exclusive content.

You need to become a regular member of the IACM to access the new member area.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.