[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 17 Agosto 2002

Scienza: Gli endocannabinoidi cancellano i cattivi ricordi nel cervello

Ricercatori all'Istituto di Psichiatria Max Planck di Monaco (Germania) hanno dimostrato che il sistema cannabinoide endogeno ha un ruolo centrale nella cancellazione dei ricordi spiacevoli.

Topi transgenici senza i recettori cerebrali CB1 dei cannabinoidi e topi trattati con un antagonista del recettore CB1 hanno mostrato negli esperimenti una estinzione della paura fortemente ridotta. Gli animali che erano stati condizionati ad associare un tono musicale con una scossa elettrica avevano una reazione di paura, e continuarono a reagire anche quando il tono non era più seguito dalla scossa. I topi normali cessavano rapidamente di reagire al tono una volta che esso non era più associato alla scossa, ma i topi trattati avevano bisogno di un tempo molto più lungo per dimenticare la loro paura.

Il Dr. Beat Lutz e il suo gruppo hanno scoperto che l'amigdala, un'area del cervello centrale nella memorizzazione dei ricordi e della paura era inondata di endocannabinoidi quando i topi stavano gradualmente dimenticando la risposta condizionata alla scossa. L'uso di cannabis non produrrebbe lo stesso effetto negli uomini, ha detto Lutz, perché riguarda l'intero cervello e non è abbastanza specifico.

Il Dr. Pankaj Sah, neuroscienziato all'Australian National University di Canberra ha detto in un commento che le ultime scoperte possono spiegare perché alcune persone con problemi psichiatrici tentano di trovare sollievo nella marijuana. Egli suggerisce che le persone con certi problemi probabilmente tentano di auto-medicarsi nel tentativo di aiutare i loro cervelli a dimenticare qualche ricordo o pensiero doloroso o traumatico.

(Fonti: Marsicano G, et al. The endogenous cannabinoid system controls extinction of aversive memories. Nature 2002 Aug 1;418(6897):530-4; Sah P. Neurobiology: Never fear, cannabinoids are here. Nature 2002 Aug 1;418(6897):488-9; Reuters del 31Luglio 2002; Seattle Times del 1 Agosto 2002; Abstract di Giovanni Marsicano et al. al Meeting 2002 ICRS)

Scienza: Novità al meeting 2002 dell'ICRS (I)

Ecco alcuni dei risultati della ricerca presentati al 12mo Simposio Annuale sui Cannabinoidi dell'International Cannabinoid Research Society (ICRS) dal 10 al 14 luglio negli USA (California). (Vedi anche il prossimo Bollettino IACM.)

(1) Gli effetti dei cannabinoidi sulle malattie autoimmuni del sistema nervoso centrale sono stati investigati in modelli animali. Malattie autoimmuni del cervello e del midollo spinale (EAE) e dell'occhio (EAU) sono state provocate in topi normali e in topi transgenici privi di recettori CB1. La progressione della malattia è stata molto più veloce nei topi transgenici che nei normali. I cannabinoidi esogeni (THC e WIN 55,212-2) hanno prodotto un grado significativo di preservazione della retina nelle EAU. Ciò suggerisce che i cannabinoidi possono avere effetti neuroprotettivi nella sclerosi multipla. (Abstract di Gareth Pryce et al.)

(2) Il possibile ruolo degli endocannabinoidi nell'inibizione della crescita del cancro del colon è stata esaminata in tessuti umani sani e cancerosi provenienti da biopsie del colon. Sia i tessuti sani che quelli cancerosi avevano recettori CB1 e CB2. I livelli di anandamide e 2-AG nei tessuti cancerosi erano almeno due volte più alti che nei tessuti sani. Inoltre, l'anandamide ha inibito in modo dose-dipendente la crescita delle cellule tumorali del colon, effetto bloccato da un antagonista del recettore CB1. (Abstract di Vincenzo di Marzo et al.)

(3) Il fitocannabinoide non psicotropo cannabidiolo (CBD) ha ridotto l'infiammazione e l'iperalgesia in un modello di infiammazione acuta nel ratto. Inoltre, gli animali che avevano ricevuto il CBD hanno mostrato più bassi parametri biochimici di infiammazione, più basso livello di prostaglandine E2 (PGE2) nel plasma, minor attività della cicloossigenasi (COX) nell'arto infiammato, e un minor contenuto di ossido nitrico e di radicali liberi nello stesso. (Abstract di Barbara Costa et al.)

(4) La somministrazione giornaliera simultanea di THC e morfina ha impedito lo sviluppo di tolleranza alla morfina, come si osserva con alte dosi quotidiane di morfina, ma ha avuto effetti analgesici.

(5) Nel glaucoma la morte delle cellule della retina può avvenire per la tossicità del neurotrasmettitore NMDA nei topi. (Abstract di Diana C. Cichewicz e Sandra P. Welch)ore NMDA, prodotto in quantità crescenti. Sono stati investigati nei topi gli effetti dei cannabinoidi (agonisti CB1) nella morte delle cellule nervose retiniche causata dall'NMDA . Gli occhi trattati con sia il cannabinoide che l'NMDA mantenevano due volte più cellule nervose retiniche di quelli trattati solo con il NMDA, dimostrando un effetto protettivo dei cannabinoidi. (Abstract di G. Ayoub et al.)
(Fonte: Atti del Meeting 2002 ICRS. Il volume di 182 pagine con tutti gli abstracts è disponibile al sito www.cannabinoidsociety.org.)

Notizie in breve

Scienza: THC aerosol
Un aerosol di THC fu somministrato a topi con un inalatore di dosi controllate (MDI) per provare le sue proprietà fisiochimiche e farmacologiche. ( risultati hanno dimostrato che un'ulteriore elaborazione dell'inalatore potrà fornire un o strumento appropriato per la somministrazione di cannabinoidi a scopo terapeutico. (Fonte: Wilson DM, et al. Drug Alcohol Depend 2002 Aug 1;67(3):259-67)

Riviste: offerta di copie omaggio
Una copia gratuita del Journal of Cannabis Therapeutics e del nuovo Journal of Industrial Hemp sono disponibili da:
Sample Copy Dept
The Haworth Press, Inc.
10 Alice Street
Binghamton, NY 13904
USA

USA: Conferenza stampa al Campidoglio
Il 24 luglio i membri della Camera dei Rappresentanti Barney Frank (Democratico), Ron Paul (Repubblicano), Dana Rohrabacher (Repubblicano) e Janice Schakowsky (Democratico) ha partecipato con l'ex-aiuto presidenziale di Ronald Reagan Lyn Nofziger e molti pazienti a una conferenza stampa a Capitol Hill a Washington per chiedere al Congresso di lasciare che gli stati permettano l'uso medico di cannabis. La loro proposta ha poche possibilità di passare al Congresso quest'anno. (Fonte: AP del 24 luglio 2002)

USA: San Francisco
Frustrata dalla determinazione del governo federale di chiudere i club per la marijuana medica, la città di San Francisco sta pensando di coltivare direttamente la cannabis. Un referendum sarà tenuto insieme alle elezioni di Novembre per chiedere alle autorità cittadine di esplorare la possibilità di coltivare marijuana su terreni di proprietà pubblica, e distribuirla ai malati. (Fonti: Associated Press del 23 luglio 2002, New York Times del 24 luglio 2002)

Scienza: Funzione polmonare
Gli effetti dell'uso di cannabis e tabacco sulla funzione polmonare di 900 giovani adulti della Nuova Zelanda, esaminati all'età di 18, 21 e 26 anni, sono stati studiati. Gli effetti dell'uso totale di cannabis sul rapporto di volume espiratorio forzato in un secondo (FEV1) e la capacità vitale è stato lievemente significativo (p<0.09), mentre il fumo di sigarette (p<0.05), l'età (p<0.001) e il peso (p<0.001) sono stati predittori significativi della funzione polmonare. (Fonte: Taylor DR, et al. Addiction 2002 Aug;97(8):1055-61)

Scienza: Apoptosi I
La ceramide è stata usata per indurre apoptosi (morte cellulare programmata) negli astrociti (cellule del cervello di natura non nervosa). I cannabinoidi sono stati capaci di salvare gli astrociti dalla apoptosi indotta dalla ceramide in modo dose- e tempo-dipendente. (Fonte: Taylor DR, et al. et al. J Biol Chem 2002 Jul 19)

Scienza: Apoptosi II
Esperimenti in colture cellulari e nei topi hanno mostrato che gli effetti immunosoppressivi del THC potrebbero essere in parte determinati dall'induzione di apoptosi nelle cellule immunitarie. (Fonte: McKallip RJ, et al. J Pharmacol Exp Ther 2002 Aug;302(2):451-65)

Canada: Cercatori di asilo dagli USA
Gli statunitensi fumatori di cannabis che chiedono asilo politico al Canada probabilmente non otterranno lo statuto di rifugiati, gli esperti dell'immigrazione hanno detto il 23 luglio. Almeno tre americani (Steve Kubby, Ken Hayes e Renee Boje) che vivono in Canada sostengono di esser stati perseguitati in patria per i loro tentativi di coltivare o usare marijuana a scopo medico. (Fonte: Globe and Mail del 24 luglio 2002)

Scienza: Dexanabinol
Il 24 luglio la Pharmos Corporation ha avuto dal Ministero della Salute israeliano l'approvazione per sperimentare clinicamente il dexanabinol come agente preventivo contro i lievi indebolimenti cognitivi che possono seguire a operazioni sul cuore. Il dexanabinol è un derivato non-psicotropo del THC. La perdita cognitiva dopo la chirurgia cardiaca non è stata considerata un grave problema fino a due anni fa, quando uno studio ha evidenziato che l'indebolimento causato da un blocco del flusso sanguigno cerebrale dopo un'operazione era di lunga durata. (Fonte: Jerusalem Post del 25 luglio 2002)

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Nuovo indirizzo

La IACM si è trasferita.
Nuovo indirizzo:
Bahnhofsallee 9
32839 Steinheim

IACM Conference 2019

The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.