[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 20 Novembre 2001

IACM: Conferenza 2001 sulla Cannabis e i Cannabinoidi

Il 26-27 Ottobre l'IACM ha tenuto la sua prima conferenza internazionale sulla cannabis e i cannabinoidi, in cooperazione con la Berlin Medical Association e la Charité, alla Virchow Clinic della Berlin Charité con circa 80 partecipanti di 10 paesi.

Circa 35 speaker hanno contribuito alle sessioni orali e ai workshop su Sepsi/circolazione, Politica, Anoressia/nausea/vomito, Dipendenza/addiction, Dolore, e Neurologia. I partecipanti hanno potuto condividere informazioni di prima mano sui risultati di nuove ricerche e scambiare idee.

Il volume di abstracts di 38 pagine contenente quasi tutte le relazioni (Rik Musty, Jens A. Wagner, Margret R. Höhe, Bela Szabo, Joerg Fachner, Ester Fride, Donald I. Abrams, Karen J Berkley, Ciaran M Brady, Ulrike Hagenbach, Andreas M. Stadelmann, Eberhard Schlicker, Myra Klee, Franjo Grotenhermen, Kirsten Mueller-Vahl, Rudolf Brenneisen, Clare Hodges, Florian Strasser, Thomas M. Tzschentke, Tod Mikuriya, and Derik Hermann) è disponibile inviando una banconota da 10 dollari USA or 20 marchi tedeschi all'IACM e chiedendo il volume degli abstracts. E' disponibile solo la versione inglese. Gli abstracts saranno anche ristampati nel Journal of Cannabis Therapeutics.

Il 27 Ottobre c'è stato un evento parallelo per il pubblico alla Berlin Medical Association con 12 relazioni di "review" sull'uso medico dei derivati della cannabis e i loro possibili effetti collaterali.

IACM: Nuovi membri del Consiglio Direttivo e Rappresentanza dei Pazienti

Il Dr. Ethan Russo (USA), il Dr. William Notcutt (Gran Bretagna), e il Dr. Ricardo Navarrate-Varo (Spagna) sono stati eletti come nuovi membri del Consiglio Direttivo all'Assemblea Generale dell'IACM il 25 Ottobre a Berlino.

In precedenza, il numero di membri del Consiglio Direttivo era stato aumentato dall'attuale massimo di 7 al massimo di 10 membri. Gli attuali membri Dr. Franjo Grotenhermen (Germania, Presidente), Dr. Kirsten Müller-Vahl (Germania), Dr. Martin Schnelle (Germania), Dr. Ulrike Hagenbach (Svizzera) e Dr. Kurt Blaas (Austria) sono stati confermati.

Clare Hodges, Presidente della UK Alliance for Cannabis Therapeutics, è stata eletta come primo membro della Rappresentanza dei Pazienti, che può comprendere un massimo di due membri.

La quota di associazione per i soci ordinari è stata leggermente aumentata, da 60 a 75 EURo o dollari USA, e d'ora in poi comprenderà l'abbonamento al Journal of Cannabis Therapeutics.

(Fonte: Minute dell'Assemblea Generale IACM del 25 Ottobre 2001)

USA: La Drug Enforcement Administration perquisisce le associazioni che distribuiscono cannabis medica in California

Agenti della DEA hanno perquisito il Los Angeles Cannabis Resource Center (LARC) il 25 Ottobre, sequestrando computers, documentazione finanziaria, 400 piante di marijuana, e cartelle cliniche di circa 3,000 pazienti, attuali e ex. Il centro, che è stato aperto fin dal 1996, fornisce marijuana ai pazienti che soffrono di AIDS, epilessia, glaucoma, cancro e altre serie malattie.

A una conferenza stampa il 26 Ottobre con Scott Imler, presidente del LARC, alcuni membri del Consiglio Comunale di West Hollywood e un rappresentante del Dipartimento dello Sceriffo della contea di Los Angeles, il consigliere John Duran ha detto: "La nostra città starà dalla parte dei nostri residenti e del Centro. Questa gente sarà di nuovo forzata a gettarsi sulle strade per trattare con gli spacciatori".

Nei giorni seguenti altri club sono stati chiusi spontaneamente. I proprietari del club 'Cannabis Healing Californians' hanno detto di pensare che la perquisizione della Drug Enforcement Administration al LARC è il colpo d'inizio di un attacco su larga scala dell'uso medico di marijuana da parte dell'amministrazione Bush. "Hanno completamente distrutto il mercato legale della marijuana medica a Los Angeles," ha detto il Dr. Dalie Gieringer della National Organization for the Reform of Marijuana Laws.

Il 5 Novembre il Procuratore Distrettuale Terence Hallinan ha chiesto alla Drug Enforcement Administration di ripensare la campagna contro i clubs e "di rispettare l'approccio della nostra città alla marijuana medica, che ha ridotto il crimine, risparmiato denaro, e contribuito al benessere pubblico."

(Fonti: Associated Press del 26 Ottobre e 7 Novembre 2001, Los Angeles Independent del 3 Novembre 2001, San Francisco Bay Guardian del 6 Novembre 2001)

Gran Bretagna: Le leggi sulla Cannabis saranno alleggerite

L'Home Secretary David Blunkett ha annunciato il 23 Ottobre che vuole alleggerire le leggi sulla cannabis in modo che il possesso non sia più un delitto soggetto a arresto. La droga resterà illegale ma sarà riclassificata dalla classe 'B' alla classe 'C'.

Il fine è di liberare risorse di polizia per concentrarsi sulle droghe più "pesanti" e migliorare la legislazione in vigore. In una mossa parallela, l'approvazione di derivati della cannabis per usi medici riceverà l'appoggio del governo se le ricerche in corso daranno risultati positivi. Il possesso e la distribuzione di cannabis resteranno reati penali, con sentenze massime di cinque anni per la vendita e due anni per il possesso. Ma piuttosto che arrestare la gente trovata in possesso di cannabis, la polizia più probabilmente farà un'ammonizione.

Classi attuali:
Classe A. Eroina, cocaina, Ecstasy, LSD.
Classe B. Amfetamine, cannabis.
Classe C. Steroidi anabolizzanti, benzodiazepine.

Secondo un sondaggio condotto da Mori per News of the World a seguito dell'annuncio di Blunkett che una maggioranza dei cittadini britannici crede che la cannabis dovrebbe essere legale e venduta su licenza in modo simile all'alcool. Circa il 65% degli interrogati era d'accordo con la legalizzazione e il 91% ha detto che essa dovrebbe essere disponibile su prescrizione medica.

In un dibattito alla Camera dei Comuni il 9 Novembre, numerosi speaker hanno approvato la mossa dell' Home Secretary ma hanno sollecitato il governo ad andar oltre.

(Fonti: The Times del 24 Ottobre 2001, BBC News del 23 Ottobre 2001, PA News del 28 Ottobre e 9 Novembre 2001)

Notizie in breve

Scienza: Journal of Cannabis Therapeutics
Un file PDF con una copia saggio gratuita del Journal of Cannabis Therapeutics è ora disponibile sul sito web dell'IACM
www.cannabis-med.org/science-international/JCANT.htm

USA: Arkansas
La maggioranza dei cittadini dell'Arkansas interrogati in un nuovo sondaggio sono a favore della legalizzazione della cannabis a scopi medici, se l'uso è prescritto da un medico. Il terzo sondaggio annuale dell'Arkansas ha trovato che il 63 percento di 767 residenti nello stato, interrogati al telefono, sono a favore di un accesso legale alla cannabis medicinale. (Fonte: ASCRIBE NEWS via COMTEX del 25 Ottobre 2001)

USA: Nevada
Gli ufficiali statali del Nevada dicono di non essere a conoscenza di mosse del Dipartimento Federale della Giustizia contro il programma per la marijuana medica del Nevada, iniziato il 1 Ottobre. La legge del Nevada è diversa da quella della California ed è meno probabile che provochi un'azione simile.. (Fonte: Associated Press del 1 Novembre 2001)

Canada: Legge sulla Cannabis
Secondo il membro del Parlamento Keith Martin, una maggioranza dei politici federali supporta la sua proposta di legge che chiede la decriminalizzazione della marijuana. Il Bill C-344 imporrebbe un sistema di multe - fino a 1000 dollari - invece che condanne penali per il possesso di piccole quantità di cannabis. (Fonte: Globe and Mail dell'8 Novembre 2001)

Spagna: Studio con il dronabinol
Il Ministro della Sanità ha annunziato il 24 Ottobre di aver approvato due studi di fase clinica III con i cannabinoidi. Uno studierà gli effetti del cannabinoide naturale THC (dronabinol) in pazienti con glioblastoma, un tipo di aggressivo tumore cerebrale. L'altro studierà l'effetto del cannabinoide non psicotropo sintetico dexanabinol nei gravi traumi cranici. (Fonte: El País del 25 Ottobre 2001)

Canada: La prima "sala da tè" per la cannabis
Il 31 Ottobre ha aperto in Canada la prima "sala da tè" per la cannabis. La THC Marijuana Userà Teahouse of Canada, a Vancouver, sfrutta le regole che permettono l'uso di cannabis a scopi medici. L'area centrale della sala da tè, con tavolini e banchi da bar, può accomodare circa 100 persone. Nel retro, c'è una sala separata per le persone autorizzate a usare cannabis a scopo medico. (Fonte: Globe and Mail del 1 Novembre 2001)

Scienza: Trattamento dell'obesità
L'etanolamide degli acidi grassi oleiletanolamide (OEA) sembra essere implicata nella regolazione dell'appetito. Mentre l'anandamide, un'altra etanolamide degli acidi grassi, induce un aumento dell'appetito, l'OEA riduce l'appetito e il peso corporeo nei ratti, come il Dr. Daniele Piomelli, professore all'Università di California a Irvine, e colleghi hanno scritto in un recente numero di Nature. (Fonte: ASCRIBE NEWS via COMTEX del 7 Novembre 2001)

Scienza: Cancro
Il trattamento di una linea di cellule cancerose del ratto con l'analogo dell'anandamide Met-F-AEA è risultato in una drastica riduzione del volume del tumore. Tale riduzione è stata accompagnata da una forte riduzione dell'attività K-Ras. Le proteine Ras (H-Ras, N-Ras, K-Ras) hanno un ruolo importante nelle vie di trasduzione di segnali che portano alla proliferazione o alla morte delle cellule. (Fonte: Bifulco M, et al. FASEB, pubblicato online il 29 Ottobre 2001).

Scienza: Prestazioni cognitive I
Tre gruppi di individui di età fra i 30 e i 55 anni furono confrontati con riguardo alle loro abilità cognitive: 63 forti consumatori attuali di cannabis, 45 ex-forti consumatori e 72 non consumatori. I risultati hanno mostrato che alcuni deficit cognitivi permangono almeno 7 giorni dopo la cessazione dell'uso pesante di cannabis. Dopo 28 giorni, tuttavia, non c'erano virtualmente più differenze fra i tre gruppi in tutte le prove. Per cui, gli effetti della cannabis sulla cognizione nei forti consumatori appare reversibile e legata all'uso recente di cannabis. (Fonte: Pope HG Jr, et al. Arch Gen Psychiatry 2001 Oct;58(10):909-15)

Scienza: Prestazioni cognitive II
Fumare marijuana produce "in acuto" minimi effetti sulle prestazioni in compiti cognitivi complessi in fumatori sperimentati di marijuana che usavano una media di 24 sigarette di cannabis alla settimana. (Fonte: Hart CL, et al. Neuropsychopharmacology 2001 Nov;25(5):757-65)

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

IACM Conference 2019

 The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Conferenze supportate

STCM Conference, 19 January 2019, University Hospital Bern, Switzerland

 

Cann10, 14-16 October 2018, Tel Aviv Israel.

 

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.