[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 14 Aprile 2020

Scienza/Umana: L'uso della sola cannabis nella sclerosi multipla può sostituire diversi farmaci

Un team di ricercatori spagnoli di diverse università e ospedali propone il concetto di "Sindrome da spasticità-Plus" nella sclerosi multipla, poiché l'uso della cannabis può non solo essere utile nel trattamento della spasticità, ma perché dà miglioramenti in diversi sintomi / funzioni tra cui spasmi, crampi, dolore, andatura, sonno, funzione della vescica, affaticamento e probabilmente tremore.

Hanno concluso che "è possibile concettualizzare e, quindi, ipotizzare, attraverso queste informazioni indirette, che si possa considerare l'esistenza di un'ampia" Sindrome di spasticità-Plus "che comporta un insieme di sintomi oltre alla spasticità stessa, ovvero le restanti funzioni / sintomi, probabilmente perché sono interconnesse con l'aumento del tono muscolare e mediate, almeno in parte, nelle stesse aree o nelle vicinanze del tronco cerebrale. " Pertanto, la cannabis può sostituire diversi farmaci.

Fernández Ó, Costa-Frossard L, Martínez-Ginés M, Montero P, Prieto JM, Ramió L. The Broad Concept of "Spasticity-Plus Syndrome" in Multiple Sclerosis: A Possible New Concept in the Management of Multiple Sclerosis Symptoms. Front Neurol. 2020;11:152.

Scienza/Umana: Effetti soggettivi dei preparati di CBD dopo assunzione orale e inalazione in uno studio clinico

In uno studio condotto su 18 adulti sani (9 uomini, 9 donne), che hanno ricevuto diverse preparazioni di CBD, gli effetti soggettivi del CBD orale non differivano dal placebo, ma l'inalazione causava effetti soggettivi. Questa ricerca è stata condotta dagli scienziati della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora, negli Stati Uniti. In 4 sessioni separate da una settimana; i partecipanti si sono auto-somministrati 100 mg di CBD orale, 100 mg di CBD vaporizzato, cannabis vaporizzata dominante in CBD (100 mg di CBD; 3,7 mg di THC) e placebo. I ricercatori hanno analizzato gli effetti soggettivi, le prestazioni cognitive e psicomotorie e le concentrazioni ematiche di THC e CBD.

La cannabis vaporizzata a base di CBD e il CBD hanno aumentato le valutazioni su diversi elementi soggettivi (ad es. Like Drug Effect) rispetto al placebo. Gli effetti soggettivi non differivano tra il CBD orale e il placebo ed erano generalmente più alti per la cannabis ad alto CBD rispetto al CBD vaporizzato. Il CBD non ha aumentato il punteggio per diversi item tipicamente associati all'esposizione acuta a cannabis / THC. Gli autori hanno concluso che "la cannabis vaporizzata a base di CBD eil CBD hanno prodotto effetti di droga soggettivi discriminabili, che a volte erano più forti nelle donne, ma non hanno prodotto danni cognitivi / psicomotori. Gli effetti soggettivi del CBD orale non differivano dal placebo. "

Spindle TR, Cone EJ, Goffi E, Weerts EM, Mitchell JM, Winecker RE, Bigelow GE, Flegel RR, Vandrey R. Pharmacodynamic effects of vaporized and oral cannabidiol (CBD) and vaporized CBD-dominant cannabis in infrequent cannabis users. Drug Alcohol Depend. 2020 Mar 12:107937.

Notizie in breve

Stati Uniti: La paziente affetta da CBD Charlotte Figi muore per arresto cardiaco
Charlotte Figi, (13 anni), la bambina del Colorado in cui la riduzione delle convulsioni avevano ispirato l’uso del CBD e della cannabis medica a CBD sul Web, è morta a Colorado Springs per arresto cardiaco, ha riferito la sua famiglia. Charlotte era stata ricoverata in ospedale dopo che sintomi simili all'influenza avevano colpito la famiglia, ha detto il patrigno Greg Iafeliece. La bimba è stata quindi dimessa. Martedì è stata trovata che non rispondeva e riportata in ospedale, dove è morta, ha detto Iafeliece. La famiglia crede che abbia subito un arresto cardiaco a causa delle sue fragili condizioni di salute, ha riferito. I membri della famiglia avevano avuto a che fare nelle settimane scorse con sintomi che avrebbero potuto essere correlati a COVID-19.
UPI del 9 Aprile 2020

Australia: Studi clinici con nuove capsule di cannabis
I prodotti a base di cannabis del gruppo AusCann sono ora disponibili per la prescrizione in tutta l'Australia, e sono pure pronti studi clinici per la valutazione di diverse dosi delle sue formulazioni di THC-CBD. Parallelamente all'imminente studio clinico, AusCann ha reso disponibili le sue capsule di cannabis terapeutica per i pazienti australiani tramite il regime di accesso speciale per la gestione delle merci terapeutiche.
Smallcaps del 31 Marzo 2020

Stati Uniti: I ricercatori studiano COVID-19 e l'uso di cannabis
I ricercatori stanno analizzando gli effetti del coronavirus sui consumatori di cannabis terapeutica, una delle popolazioni vulnerabili che possono essere colpite in modo sproporzionato dalla malattia. Il loro studio include un sondaggio elettronico per ottenere dati epidemiologici. Una gran parte dei consumatori di cannabis terapeutica è fatta di persone con sistema immunitario compromesso o condizioni mediche croniche. Questi sono anche molti degli stessi tratti condivisi dalle persone più vulnerabili a COVID-19. Questo è il motivo per cui un team di ricerca dell'Università di Miami spera di documentare come i consumatori di cannabis si comportano duranteil picco della pandemia di coronavirus negli Stati Uniti.
News Miami del 2 Aprile 2020

Scienza/Cellule: Il CBN induce la morte cellulare in diverse cellule tumorali
Secondo una tesi di dottorato dell'Università di Lethbridge, in Canada, il cannabinolo (CBN) inibisce la proliferazione e induce l'arresto del ciclo cellulare e l'apoptosi nel glioblastoma, nel carcinoma epatocellulare e nelle cellule tumorali al seno.
Tesi di dottorato di N. Zhong

Messico: Il Senato chiede alla Corte suprema più tempo per la legalizzazione della cannabis
I legislatori messicani stavano affrettandosi per rispettare la scadenza del 30 aprile per legalizzare la cannabis per uso adulto. Ma a causa dell'epidemia di coronavirus, un progetto di legge per legalizzare la cannabis per usi medici, per adulti e per usi industriali è stato bloccato in Senato un mese prima della scadenza che la Corte Suprema richiede ai legislatori perché approvino tale legge.
Cannabis newswire del 2 Aprile 2020

Scienza/Umana: La sindrome di Tourette è associata ad un aumento dei livelli di endocannabinoidi
In uno studio con 20 pazienti con sindrome di Tourette e 19 controlli sani, i livelli di endocannabinoidi anandamide (arachidonoiletanolamide) e 2-AG (2-arachidonoilglicerolo) e acido arachidonico sono aumentati nel liquido cerebrospinale nei pazienti. Gli autori hanno scritto che "elevati livelli di endocannabinoidi rappresentano cambiamenti secondari al fine di compensare le alterazioni in altri sistemi di neurotrasmettitori (...) o, in alternativa, rappresentano la causa primaria di TS".
Clinic of Psychiatry, Socialpsychiatry and Psychotherapy, Hannover Medical School, Germany.
Müller-Vahl KR, et al. Neuropsychopharmacology. 2020 Apr 9. [in stampa]

Scienza/Umana: Possibili gravi effetti collaterali del CBD se combinato con farmaci antiepilettici
Secondo una revisione, la somministrazione di CBD può essere associata ad elevati enzimi epatici se combinata con valproato e con sedazione e infezione delle vie respiratorie superiori se combinato con clobazam.
Dipartimento di Neuroscienze e comportamento, Ribeirão Preto Medical School, Università di San Paolo, Brasile.
Dos Santos RG, et al. Expert Opin Drug Metab Toxicol. 2020 Apr 9. [in stampa]

Scienza/Umana: L'associazione del consumo di cannabis con sintomi di astinenza
Secondo un'analisi di 47 studi per un totale di 23.518 partecipanti, la prevalenza dei sintomi di astinenza era del 17% nei campioni di popolazione, del 54% nei campioni ambulatoriali e dell'87% nei campioni ospedalieri. Gli autori hanno concluso che i loro risultati "suggeriscono che la sindrome da astinenza da cannabis sembra essere prevalente tra i consumatori abituali di cannabis".
Dipartimento di Scienze della salute pubblica, Queen's University, Kingston, Canada.
Bahji A, et al. JAMA Netw Open. 2020;3(4):e202370.

Scienza: I terpeni di solito non esercitano il loro effetto entourage mediante l'attivazione dei recettori dei cannabinoidi
I ricercatori hanno studiato il modo d'azione di 5 terpeni presenti nei prodotti a base di cannabis: mircene, alfa e beta-pinene, beta-cariofillene e limonene. Hanno concluso che "con la possibile eccezione di una debole interazione di beta-cariofillene con CB2, non sono stati prodotti dati a supporto dell'ipotesi che uno dei cinque terpeni testati (da soli o in miscele) abbiano interazioni dirette con CB1 o CB2".
Department of Pharmacology and Toxicology, University of Otago, Dunedin, New Zealand.
Finlay DB, et al. Front Pharmacol. 2020;11:359.

Scienza/Umana: Il CBD ha pochi effetti collaterali gravi negli studi clinici
Secondo una revisione degli studi clinici condotti con il CBD, il cannabinoide "è ben tollerato e ha relativamente pochi effetti avversi gravi, tuttavia le interazioni con altri farmaci devono essere attentamente monitorate".
King's College London, Department of Psychosis Studies, Institute of Psychiatry, Psychology & Neuroscience, London, UK.Chesney E, et al. Neuropsychopharmacology. 2020 Apr 8. [in stampa]

Scienza/Animale: Il CBD può prevenire lo sviluppo di gravi disturbi del movimento a seguito dell'assunzione di neurolettici
In uno studio con ratti la somministrazione di CBD insieme al farmaco neurolettico aloperidolo, gli autori hanno scoperto che "il CBD può essere combinato con l'aloperidolo per prevenire l'insorgenza di effetti collaterali extrapiramidali e i disturbi del movimento a lungo termine, come il disturbo distonico acuto e la discinesia tardiva".
Ospedale neuropsichiatrico federale, Yaba, Lagos.
Kajero JA, et al. World J Biol Psychiatry. 2020:1-35.

Scienza/Cellule: Il CBD può bloccare lo sviluppo del cancro al seno
È stato dimostrato che il CBD blocca la progressione di una via di segnalazione indotta dalla beta dell'interleuchina-1, che si chiama transizione epiteliale-mesenchimale, nelle cellule di carcinoma mammario. Questo programma viene utilizzato per eseguire un processo in più fasi che porta allo sviluppo del cancro e alle metastasi. Il cannabidiolo ristabilisce l'organizzazione epiteliale.
Dipartimento di Biomedicina Molecolare, Centro di indagine e studi avanzatii dell'Accademia Politecnica Nacional, Città del Messico, Messico.
García-Morales L, et al. Int J Mol Sci. 2020;21(7).

Scienza/Umana: Cambiamenti con l’esercizio cronico nel sistema endocannabinoide e in altri sistemi
In uno studio condotto su 52 giovani adulti, sottoposti a un programma di esercizi aerobici e di resistenza di 80 giorni, sono stati notatii numerosi cambiamenti ai parametri clinici. Gli autori hanno scritto che "ci sono stati cambiamenti molto significativi in molte classi di substrati metabolici tra cui lipidi, corpi chetonici, metaboliti dell'arginina, endocannabinoidi, nucleotidi, marcatori di proteolisi, prodotti di ossidazione degli acidi grassi, metaboliti derivati dal microbioma, marcatori di stress redox e substrati di coagulazione. "
Heart Research Institute, Sydney, Australia.
Koay YC, et al. Cardiovasc Res. 2020 Apr 1. [in stampa]

Scienza: Il contenuto di CBD riportato nelle etichette può differire dal contenuto di CBD reale nei prodotti svizzeri di CBD
In un'analisi di 20 campioni di prodotti a base di CBD, il contenuto totale di CBD variava dallo 0,182 al 3,334% e differiva in dieci campioni dal contenuto di CBD presentato dal produttore di oltre il 10%. Inoltre, due dei campioni analizzati contenevano solo lo 0,348% e lo 0,182% di CBD totale nonostante fossero etichettati come "ricchi di CBD". Sette dei 20 campioni contenevano il contenuto corretto di CBD (nell'intervallo del contenuto etichettato di CBD ± 10%).
Istituto di medicina legale, Università di Berna, Svizzera.
Grafinger KE, et al. Forensic Sci Int. 2020;310:110261.

Scienza/Umana: Il THC può essere associato a un rischio maggiore di complicanze emboliche nei pazienti con trauma senza influire sulla mortalità
In un'analisi di 593.818 pazienti con trauma la presenza di THC è stata associata ad un aumentato rischio di complicanze tromboemboliche, nessun aumento del rischio di ictus e nessuna influenza sulla mortalità.
Dipartimento di Chirurgia, College of Medicine, University of Arizona, Tucson, USA.
Stupinski J, et al. J Trauma Acute Care Surg. 2020 Mar 23. [in stampa]

Scienza/Animale: I cannabinoidi bloccano le convulsioni indotte dalla cocaina ripristinando la disfunzione dei recettori della glicina
I ricercatori hanno dimostrato che i cannabinoidi sopprimono in modo significativo l'eccitabilità aumentata del nervo dovuta alla cocaina in 2 regioni cerebrali (la corteccia prefrontale e l'ippocampo) riequilibrando la disfunzione dei recettori della glicina.
Università della scienza e della tecnologia della Cina, Hefei, Cina.
Zou G, et al. Cell Rep. 2020;30(12):4209-4219.e7.

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Eventi online gratuiti 2020

Potete trovare tutte le informazioni qui.

L'IACM terrà una serie di webinar gratuiti e un incontro online gratuito per l'anniversario da ottobre a novembre 2020.

Tutti i webinar si terranno in inglese con sottotitoli in tedesco, francese, spagnolo e portoghese. Tutti i webinar saranno disponibili online fino a marzo 2021.

L'incontro online
per celebrare il 20° anniversario dell'IACM e per onorare il 90° compleanno di Raphael Mechoulam sarà una sessione dal vivo solo il 5 novembre 2020.

I relatori della serie di webinar sono Donald I. Abrams, Bonni Goldstein, Franjo Grotenhermen, Manuel Guzmán, Raphael Mechoulam, Kirsten Müller-Vahl, Roger Pertwee, Daniele Piomelli e Ethan Russo.

Potete trovare tutte le informazioni qui.

Conferenza IACM 2021

La dodicesima conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà a Basilea, in Svizzera, dal 14 al 16 ottobre 2021.

Members only

Regular members can sign up for the new member area of the IACM to access exclusive content.

You need to become a regular member of the IACM to access the new member area.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.