[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 08 Dicembre 2008

Germania: I primi pazienti ricevono canapa dal programma olandese della canapa.

Il 27 novembre 2008 è stato comunicato a quattro pazienti dall'istituto federale per i prodotti farmaceutici ed i prodotti medici (BfArM) del ministero della sanità federale che riceveranno canapa medica, prodotta nel programma olandese della canapa, con inizio nel 2009. Da luglio 2007 circa 30 pazienti hanno ricevuto il permesso dal BfArM di usare canapa medica. Tuttavia, il permesso si riferisce generalmente ad un estratto liquido della canapa prodotto da una ditta tedesca dalla canapa olandese. Questo estratto non ha offerto una soluzione soddisfacente ad un certo numero di questi pazienti.

Il 3 dicembre il Comitato salute del parlamento tedesco ha rifiutato, come previsto, due proposte in gran parte identiche dei verdi e del partito di sinistra che depenalizzavano l'uso medico della canapa raccomandato da un medico. L'uso medico continua ad essere limitato a casi eccezionali. I partiti di governo hanno giustificato il loro rifiuto dicendo che l'approvazione regolatrice delle droghe a base di canapa secondo la legge federale sulla droga già soddisferebbe le esigenze dei pazienti. Uno studio multicentrico in fase di svolgimento è puntato sull'approvazione del dronabinol per i pazienti con sclerosi a placche che soffrono di dolore cronico. Non ci sono informazioni disponibili sullo stato attuale dello studio, perché i medici e le cliniche partecipanti si sono impegnati di mantenere la riservatezza. (Fonte: Comunicazione personale)

Scienza: In una tomba di uno sciamano é stata scoperta canapa di 2700 anni contenente THC.

Il Journal of Experimental Botany ha recentemente pubblicato un articolo sull'esame biochimico e genetico di un campione dei 789 grammi di canapa di 2700 anni proveniente da una tomba dello Xinjiang, Cina. La materia vegetale è stata sepolta accanto ad un uomo caucasico di capelli chiari ed occhi azzurri, probabilmente uno sciamano della cultura di Gushi, vicino a Turpan, nella Cina nordoccidentale. Le condizioni di estrema siccitá ed il terreno alcalino hanno permesso una buona conservazione, permettendo ad una squadra di scienziati di analizzare con precisione la canapa, che pur avendo perso il relativo odore distintivo è risultata ancora verde. La squadra pluridisciplinare organizzata dalla Cina, dal Regno Unito, dall'Italia, dagli U.S.A. e da altri paesi ha dimostrato che questo materiale proviene da una coltivazione e contiene THC e relativi metaboliti, così come la THCA-sintasi, l'enzima che permette alla pianta di produrre THC. Le implicazioni sono che la coltura di Gushi ha impiegato la canapa come medicina o come aiuto alla divinazione. "A nostra conoscenza, queste indagini forniscono la più antica documentazione della canapa come agente farmacologicamente attivo," dice la ricerca dell'autore dr. Ethan Russo.

Per ulteriori informazioni: www.thestar.com/sciencetech/article/544684
L'articolo originale e un supplemento con le foto supplementari sono accessibili online:
jxb.oxfordjournals.org/cgi/reprint/59/15/4171
jxb.oxfordjournals.org/cgi/data/ern260/DC1/1

(Fonti: Comunicazione personale di Ethan Russo; Canadian Press del 27 novembre 2008; Russo EB, Jiang HE, Li X, Sutton A, Carboni A, Del Bianco F, Mandolino G, Potter DJ, Zhao YX, Bera S, Zhang YB, Lü EG, Ferguson DK, Hueber F, Zhao LC, Liu CJ, Wang YF, Li CS.Phytochemical and genetic analyses of ancient cannabis from Central Asia. J Exp Bot 2008;59(15):4171﷓82.)

Olanda: Nuova associazione per l'uso medicinale della canapa

L'associazione olandese per la canapa legale ed i relativi costituenti come medicina (in olandese: "Nederlandse Associatie voor legale Cannabis en haar Stoffen als Medicatie" o NCSM) è stata recentemente fondata come risposta agli sviluppi positivi del programma medicinale olandese della canapa. È un'organizzazione indipendente senza scopo di lucro e può effettuare le proprie attività grazie a donazioni. Il NCSM è una piattaforma d’informazione e un forum sull'uso medicinale della canapa. La missione del NCSM è di migliorare l'accettazione della canapa medicinale attraverso il dialogo e usando un approccio scientifico. Allo stesso tempo c’è l'intenzione di ascoltare le opinioni e le esperienze dei pazienti e dei loro curanti. Il NCSM lavora soltanto con i professionisti nel campo della canapa medicinale. Il NCSM parteciperà attivamente alla politica, alla ricerca ed alla educazione rivolta all’uso medicinale della canapa.

Per ulteriori informazioni: www.ncsm.nl

(Fonte: Comunicazione personale di Arno Hazekamp)

Scienza: THC nel dolore cronico

In uno studio clinico l'efficacia e gli effetti collaterali di THC orale (dronabinol) sono stati studiati in 13 pazienti con dolore cronico che non rispondeva alla farmacoterapia convenzionale. Cinque dei 13 pazienti hanno riscontrato una risposta adeguata al trattamento mentre otto pazienti hanno segnalato una risposta inadeguata o nulla. Sette pazienti non hanno avvertito alcun effetto collaterale, mentre sei pazienti ne hanno riscontrati; in due casi questi hanno portato alla sospensione del trattamento. I ricercatori americani hanno concluso dalle loro osservazioni che "Il THC orale può essere un'opzione terapeutica importante per pazienti scelti con CNMP [dolore benigno cronico] che non rispondono ad altre terapie."

(Fonte: Haroutiunian S, Rosen G, Shouval R, Davidson E. Open﷓Label, Studio di Tetrahydrocannabinol per dolore benigno cronico. J. Pain Palliat Pharmacother 2008; 22 (3): 213﷓217.)

Notizie in breve

Svizzera: Nessuna legalizzazione.
Il 30 novembre gli elettori svizzeri hanno rifiutato un'iniziativa per la legalizzazione di coltivazione e possesso di canapa. 36.8 per cento degli elettori hanno votato a favore all'iniziativa, 63.2 contro. Una correzione della legge per facilitare l'uso medico del dronabinolo (THC) è stata accettata dalla vasta maggioranza del 68 %. Vi è tuttavia incertezza circa gli effetti concreti di questa correzione. (Fonti: Swissinfo.ch, comunicazione personale)

USA: Hawai.
Il numero di pazienti che usano canapa medica nelle Hawai (abitanti: 1.3 milioni) é cresciuto del 87 % negli ultimi due anni. Secondo il Department of Public Safety, il 30 giugno 2008 erano registrati 4200 pazienti in tutto lo stato. Un motivo per l'aumento è che più medici stanno facendo aderire pazienti al programma (85 medici nel 2008). (Fonte: Advertiser di Honolulu del 24 novembre 2008)

USA: California.
Il 1° dicembre la Corte suprema degli Stati Uniti ha rifiutato senza commenti un appello da una città californiana che aveva chiesto alla giustizia di annullare una decisione del Tribunale di primo grado che richiedeva alla polizia di restituire la canapa medica sequestrata a un paziente. La Corte Suprema dello Stato aveva rifiutato all'inizio di quest'anno di esaminare il caso e aveva inoltre negato senza ulteriori commenti di esaminare il caso. "È ormai stabilito che le forze dell’ordine non possono arrestare i pazienti trattati con marijuana medica o sequestrare la loro medicina, " ha detto un rappresentante degli Americans for Safe Access. (Fonte: San Francisco Chronicle del 2 dicembre 2008)

Scienza: Cannabidiolo
Secondo la ricerca su animali il cannabinoide non﷓psicotropico cannabidiolo (CBD) è una sostanza che induce la veglia e attiva le cellule nervose nelle zone del cervello addette all’induzione della veglia. (Fonte: Murillo﷓Rodríguez E, ed altri Behav Neurosci 2008; 122 (6): 1378﷓82.)

USA: Morte in prigione.
La madre di un detenuto quadriplegico morto nel 2004 nella prigione di Washington D.C. ha raggiunto un accordo finanziario con il governo del distretto. L’accordo è stato raggiunto per la morte controversa di Jonathan Magbie, un uomo del Maryland di 27 anni paralizzato dal collo giù. Magbie è morto dopo quattro giorni durante la detenzione di dieci giorni per possesso di canapa, che usava per scopi medici. La prigione non era fornita di un apposito ventilatore respiratorio che Magbie necessitava di notte per respirare, per cui è morto a causa di problemi respiratori. (Fonte: Washington Post del 3 dicembre 2008)

USA: California.
La corte suprema dello stato ha deciso il 24 novembre che chi fornisce canapa a un paziente con permesso di usare canapa medica può essere accusato per spaccio di droga. I sostenitori di entrambi le parti concordano per decisione unanime che in questo modo si incoraggerebbero i californiani a ottenere canapa medica dalle cooperative di pazienti, che sono autorizzate da una legge statale del 2003, piuttosto che da un fornitore individuale. (Fonte: San Francisco Chronicle del 24 novembre 2008)

Scienza: Canapa e nicotina.
Un ampio studio sui gemelli ha studiato il rapporto fra l’uso di canapa e la dipendenza dalla nicotina. I ricercatori hanno concluso che l'uso precoce di canapa aumenta il rischio di dipendenza da nicotina, ma questo rischio è attribuibile in gran parte alla vulnerabilità genetica comune. " Non c’è prova per un rapporto causale fra uso della canapa e dipendenza da nicotina, " hanno scritto. (Fonte: Agrawal A, ed altri aggiunta 2008; 103 (11): 1896﷓904.)

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Nuovo indirizzo

La IACM si è trasferita.
Nuovo indirizzo:
Bahnhofsallee 9
32839 Steinheim

IACM Conference 2019

The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.