[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 24 Ottobre 2006

Scienza: Il nabilone riduce il dolore in pazienti con spasticità

Ricercatori dell’Università di Innsbruck, Austria, hanno condotto uno studio crossover con il cannabinoide sintetico nabilone in 13 pazienti che soffrivano di dolore cronico legato a spasticità nella sindrome cronica del motoneurone superiore cronica. I partecipanti hanno ricevuto 1 mg di nabilone al giorno in una fase del trattamento e un palcebo in un’altra fase. 11 pazienti hanno completato lo studio. Il nabilone ha causato uina significativa riduzione del dolore, mentre la spasticità, la funzione motoria e le attività quotidiane non erano cambiate. Gli effetti collaterali sono stati in genere lievi. Dei due pazienti che non hanno completato lo studio, uno ha avuto moderata debolezza transitoria degli arti inferiori e l’altro una ricaduta acuta della sclerosi multipla.

I motoneuroni superiori sono cellule del cervello che inviano le loro fibre nervose lungo il midollo spinale. La loro degenerazione dovuita a sclerosi multipla o altre cause può determinare spasticità muscolare e dolore. Il nabilone è un derivato sintetico del THC con un profilo farmacologico simile.
(Fonte: Wissel J, Haydn T, Muller J, Brenneis C, Berger T, Poewe W, Schelosky LD. Low dose treatment with the synthetic cannabinoid Nabilone significantly reduces spasticity-related pain : A double-blind placebo-controlled cross-over trial. J Neurol. 2006 Sep 20; [Pubblicazione elettronica anticipata rispetto alla stampa])

Germania: Sintesi di un anno di lavoro della Cannabis Pharmacy

Secondo un comunicato della Cannabis Pharmacy, a oggi 43 pazienti hanno avuto accesso alla farmacia attraverso la raccomandazione di un medico che collabora con essa. 31 persone hanno donaton cannabis almeno una volta per rifornire questi malati. 15 di questi donatori si sono presi la responsabilità della fornitura completa di almeno un paziente, due donatori hanno adottato due pazienti e un donatore ne ha adottati tre. 22 pazienti sono attualmente in lista di attesa, non avendo un fornitore. La Cannabis Pharmacy ha lavorato senza interferenze da parte delle autorità tedesche.
Il comunciato dice: "Continuiamo a considerare uno scandalo il fatto che noi dobbiamo esistere perché i politici e le autorità non considerano le sofferenze di persone gravemente malate e di fatto negano loro i farmaci necessari e li condannano a dolore e sofferenza evitabili. Capiamo che il nostro progetto non può effettivamente coprire le reali necessità di queste inutili sofferenze, ma queste sono il motivo per cui dobbiamo continuare.”
Sito web della Cannabis Pharmacy: www.hanfapotheke.de (solo in tedesco)

(Fonte: Comunicazione personale della Cannabis Pharmacy del 25 Settembre 2006)

Scienza: Il THC riduce la pressione intraoculare nei pazienti con glaucoma

Ricercatori inglesi hanno investigato gli effetti del THC e del CBD in sei pazienti con ipertensione oculare o glaucoma. In uno studio crossover a 4 vie, i partecipanti allo studio hanno ricevuto 5 mg THC, 20 mg CBD, 40 mg CBD, o un placebo. Le sostanze sono state applicate alla mucosa orale.

Due ore dopo la somministrazione sublinguale di THC, la pressione intraoculare (IOP) è stata significativamente ridotta rispetto al placebo (in media 23.5 mm Hg contro 27.3 mm Hg). La pressione ritornò al livello di base dopo 4 ore. La somministrazione di CBD non ha ridotto la pressione, e la dose più alta ha determinato un piccolo aumento di pressione dopo 4 ore. L’acutezza visiva non era significativamente cambiata. Un paziente ha avuto una lieve e transitoria reazione simile a panico dopo la somministrazione di THC. I ricercatori concludono che "una dose sublinguale singola di 5 mg di Delta-9-THC riduce temporaneamente la IOP ed è stata ben tollerata dalla maggior parte dei pazienti.”

(Fonte: Tomida I, Azuara-Blanco A, House H, Flint M, Pertwee RG, Robson PJ. Effect of sublingual application of cannabinoids on intraocular pressure: a pilot study. J Glaucoma. 2006 Oct;15(5):349-353.)

Notizie in breve

Canada: Programma di ricerca
I fondi stanziati per òla ricerca clinica sull’uso terapeutico della cannabis non saranno più disponibili per i ricercatori, secondo i tagli di budget annunciati questa settimana dal governo canadese. Il Medical Marijuana Research Program (MMRP) <www.cihr-irsc.gc.ca/e/4628.html> dotato di 7.5 milioni di dollari era stato stabilito inizialmente nel 1999. Finora, solo uno studio clinico con la cannabis fumata in pazienti con dolore cronico è stato approvato dalle autorità canadesi. Questo studio sta ancora andando avanti. (Fonte: NORML del 28 Settembre 2006, www.cihr-irsc.gc.ca/e/4628.html)

Scienza: Improgan
L’Improgan è un nuovo analgesico non oppioide, che non agisce sui recettori nnoti per l’istamina o i cannabinoidi. E’ bloccato da un antagonista dei recettori CB1, ma non si lega a tale recettore e non provoca effetti psicotropi simili alla cannabis. Ricerche nuove suggeriscono che l’improgan possa far rilasciare endocannabinoidi, o attivare nuovi recettori dei cannabinoid. I ricercatori concludono che "entrambe le possibilità hanno il potenziale di sviluppare nuovi tipi di analgesici." (Fonte: Nalwalk JW, et al. EUR J Pharmacol. 2006 Aug 26; [Pubblicazione elettronica anticipata rispetto alla stampa])

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

IACM Conference 2019

The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.