[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 18 Settembre 2006

Scienza: Nabilone efficace nel trattamento del dolore cronico in uno studio clinico

I medici di un ospedale di Vienna, Austria, hanno condotto uno studio clinico controllato con placebo con il nabilone su 30 pazienti che soffrivano di dolore cronico resistente alle terapie. Durante 14 settimane i pazienti hanno ricevuto nabilone o placebo per 4 settimane ciascuno in aggiunta alle loro normali cure. I partecipanti hanno scelto il dosaggio autonomamente, da 1 a 4 capsule, corrispondenti a 0.25-1 mg di nabilone o placebo al giorno. Nelle successive 16 settimane i pazienti sono stati lasciati liberi di scegliere il farmaco preferito (indicato come A o B).

Il nabilone è un cannabinoide sintetico con effetti simili al cannabinoide naturale THC. L’assunzione di nabilone è stata associata con una diminuzione significativa delll’intensità del dolore di origine spinale, con una diminuzione significativa dell’intensità media della cefalea, e un aumento della qualità della vita. Il numero dei partecipanti allo studio che hanno scelto il nabilone è più di 4 volte superiore a quello di chi ha scelto il placebo.

I ricercatori concludono che “la maggioranza dei pazienti con dolore cronico considerano il nabilone in aggiunta alla terapia standard una misura con un positivo rapporto soggettivo benefici-rischi. Per cui questo tipo di trattamento può essere un interessante e attraente arricchimento della terapia analgesica."

(Fonte: Pinsger M, Schimetta W, Volc D, Hiermann E, Riederer F, Polz W. [Benefits of an add-on treatment with the synthetic cannabinomimetic nabilone on patients with chronic pain - a randomized controlled trial.] [Article in German] Wien Klin Wochenschr 2006;118(11-12):327-35)

Canada: Health Canada cerca un nuovo fornitore di cannabis per uso medico

Nel dicembre 2000 il governo canadese firmò con la Prairie Plant Systems un contratto di 5 anni per la fornitura di cannabis al Ministero della Salute (Health Canada) per uso sia nei pazienti che per la ricerca medica. Il contratto è stato rinnovato fino a fine settembre 2006. Ora Health Canada cerca ulteriori fornitori potenziali e invita le compagnie e gli individui interessati a sottomettere offerte per un contratto di coltivazione di cannabis.

Questo processo potrebbe portare ancora alla scelta di Prairie Plant Systems, oppure di un diverso fornitore. Philippe Lucas, portavoce del gruppo Canadians for Safe Access, nota che sarebbe meglio abbandonare l’idea del fornitore unico. Le persone che usano marijuana medica rispondono meglio a diverse varietà della pianta, dice Lucas, e rivendicano il diritto di avere una possibilità di scegliere. Attualmente, circa 280 pazienti ricevono dal governo la cannabis che Prairie Plant Systems coltiva in una miniera abbandonata. La maggioranza dei pazienti acquistano confezioni da 30 grammi per 150 dollari canadesi (circa 105 EURo).

(Fonte: Canadian Press del 27 Luglio 2006)

Scienza: L'applicazione locale di un endocannabinoide naturale è efficace nel ridurre il prurito in uno studio clinico

Ricercatori dell'Università di Munster, Germania, hanno condotto uno studio aperto con la N-palmitoil-etanolamina (PEA) in 22 pazienti con grave prurito per diverse cause. La PEA è stata applicata sulla pelle in una crema emolliente. Si tratta di un endocannabinoide che come il THC e altri cannabinoidi, si lega ai recettori dei cannabinoidi presenti nella pelle.

In 14 dei 22 pazienti ha potuto essere documentato un buon effetto antiprurito. La riduzione media è stata dell' 86.4%. La terapia è stata ben tollerata da tutti i pazienti senza effetti collaterali locali o generali. I ricercatori concludono che "gli agonisti dei cannabinoidi usati localmente rappresentano una nuova terapia, efficace e ben tollerata, per il prurito refrattario di varia origine. Creme con maggiori concentrazioni potrebbero essere anche più efficaci e con più ampie indicazioni."

(Fonte: Stander S, Reinhardt HW, Luger TA. [Topical cannabinoid agonists : An effective new possibility for treating chronic pruritus.] [Articolo in tedesco] Hautarzt. 2006 Jul 28; [Pubblicazione elettronica anticipata rispetto alla stampa])

Notizie in breve

Scienza: Meeting ICRS
Il libro degli abstracts delle relazioni e dei poster all’ultimo Meeting dell’ICRS (International Cannabinoid Research Society) in Ungheria è ora disponibile e può essere scaricato dal sito:
cannabinoidsociety.org/symposium.2006/2006.icrs.program.and.abstracts.pdf

USA: California
Con i dispensari di cannabis medica sotto pressione da parte delle agenzie antidroga, i sostenitori hanno chiesto al consiglio comunale di San Diego di porre termine ai raid federali, e di regolare le attività dei dispensari attraverso le autorità locali. Agenti delle agenzie antidroga locali e federali hanno perquisito diversi dispensari di cannabis il 7 Luglio facendo 15 arresti. Il 21 Luglio, agenti federali hanno visitato 10 negozi, sequestrato cannabis e avvisato gli operatori che la loro attività era illegale e che potevano essere arrestati. I sostenitori della cannabis medica hanno cheisto al consiglio municipale di approvare una risoluzione che proibisca alle autorità locali di dare assistenza a quelle federali nell’arresto o denuncia dei pazienti o degli operatori dei dispensari. (Fonte: San Diego Union Tribune del 26 Luglio 2006)

Scienza: Dolore postoperatorio
I ricercatori di un ospedale di Montreal, Canada, hanno investigato gli effetti del nabilone sul dolore postoperatorio in uno studio controllato con placebo. 45 pazienti hanno ricevuto 1 o 2 mg di nabilone, confrontato con placebo e con un altro analgesico (ketoprofen), ogni 8 ore nelle 24 ore successive a diversi interventi chirurgici. Il consumo totale di morfina non è stato diverso nei 4 gruppi. Contrariamente alle attese, la dose più alta di nabilone ha fatto aumentare il dolore invece di alleviarlo. (Fonte: Beaulieu P. Can J Anaesth 2006;53(8):769-75)

Scienza: Gravidanza
I ricercatori della Vanderbilt University di Nashville, USA, hanno investigato gli effetti della concentrazione di anandamide sullo sviluppo degli embrioni e il trasporto degli ovuli nei topi. Concentrazioni più alte del normale di anandamide o l’applicazione di THC hanno disturbato sia lo sviluppo dell’embrione che il trasporto degli ovuli. (Fonte: Wang H, et al. J Clin Invest 2006;116(8):2122-2131)

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

IACM Conference 2019

The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.